Descrizione Progetto

Roma – Venafro – Monteroduni – Castel di Sangro – Castropignano –
Campobasso – Castel San Vincenzo – Isernia – Roma

Programma

1° Giorno:

  • Ritrovo dei partecipanti davanti alla scuola e partenza in pullman privato.
  • Arrivo a Venafro e visita guidata del Castello Pandone di origine longobarda, che conserva al piano nobile un singolare ciclo di affreschi, che, ad altezza naturale, riproduce poderosi cavalli, con la sella e le eleganti bardature, fatti realizzare nel ‘500 dallo stravagante signore dell’epoca Enrico Pandone.
  • Pranzo al sacco a carico dei partecipanti.
  • Nel pomeriggio visita guidata del castello Pignatelli a Monteroduni, che nel tempo ha perso le caratteristiche di fortezza longobarda prima e normanna poi, per divenire una residenza signorile con un salone al piano nobile, pavimentato in cotto, e un soffitto in legno, dipinto con motivi cavallereschi del XVIII secolo.
  • In serata sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

2° Giorno:

  • Prima colazione in albergo.
  • Partenza per Castropignano e visita guidata del Castello d’Evoli, di epoca longobarda, costruito su un costone roccioso a strapiombo sul fiume Biferno.
  • Partenza per Campobasso e sosta per il pranzo a sacco fornito dall’hotel.
  • Nel pomeriggio visita guidata del centro storico di Campobasso con le chiese romaniche di San Giorgio e San Bartolomeo e il castello Manforte, fortificazione di origine normanna, ristrutturata dal mitico Nicola di Gambatesa, detto conte Cola Manforte.
  • In serata rientro in hotel, cena e pernottamento.

3° Giorno:

  • Prima colazione in albergo. Mattinata dedicata a Castel San Vincenzo per la visita guidata dell’area archeologica dell’antica abbazia medievale di San Vincenzo al Volturno, famosa per gli affreschi della Cripta di Epifanio, tra i più importanti esempi di pittura alto-medievale europea.
  • Rientro in hotel per il pranzo.
  • Nel pomeriggio partenza per Roma lungo il percorso sosta ad Isernia e visita guidata del centro storico medievale con la cattedrale, costruita sulle rovine di un tempio romano, e il Museo delle Monache, che conserva reperti provenienti dal sito preistorico de La Pineta, risalenti ad oltre 700.000 anni fa.
  • Arrivo previsto in serata davanti alla Scuola.
Richiedi preventivo

Rimani aggiornato… iscriviti alla nostra newsletter!

Ho letto e accetto le condizioni descritte nell'Informativa sulla Privacy.