Descrizione Progetto

Roma – Viterbo – Abbadia San Salvatore – Pienza –
Sovana – Pitigliano – Sorano – Roma

Programma

1° Giorno:

  • Ritrovo dei partecipanti davanti alla scuola e partenza in pullman G.T.
  • Arrivo a Viterbo e visita della città. Consigliamo: Piazza del Plebiscito, centro 
della città con il Palazzo Comunale e il Palazzo del Podestà, il Duomo, costruzione romanica del XII sec., il Palazzo Papale, monumento più insigne della città, teatro dei fatti più importanti della vita medioevale di Viterbo.
  • Pranzo al sacco a carico dei partecipanti.
  • Nel pomeriggio si prosegue per Abbadia San Salvatore. Arrivo e sistemazione in albergo. Quindi, “Conosciamo Abbadia”: una passeggiata per le vie principali, “a tu per tu” con 
l’ambiente e il borgo medievale.
  • Rientro in albergo, cena e pernottamento.

2° Giorno:

  • Dopo la prima colazione partenza per Pienza, “città d’autore”, voluta da Papa Pio II Piccolomini gioiello rinascimentale nato dal sogno di uno spazio urbano che fosse “a misura d’uomo”. A metà del Corso Rossellino, che attraversa tutto l’abitato, si apre Piazza Pio, cuore della città rinascimentale, da un lato Palazzo Piccolomini, dall’altro il Palazzo Vescovile e poi il Palazzo Comunale, il Palazzo Ammanati, il pozzo a colonne e la Cattedrale con all’interno il magnifico coro.
  • Rientro in albergo per il pranzo.
  • Nel pomeriggio visita alla miniera di Abbadia dove veniva estratto il cinabro.
  • In serata rientro in albergo, cena e pernottamento.

3° Giorno:

  • Dopo la prima colazione, intera giornata dedicata alla visita di SovanaPitigliano e Sorano, tre città etrusche caratterizzate dalla presenza del tufo e arroccate sulla sommità di impervi speroni rocciosi che le rendono uniche dal punto di vista paesaggistico. Il tufo è una roccia di origine vulcanica di colore giallognolo, estremamente resistente, ma allo stesso tempo facilmente lavorabile, che gli Etruschi hanno saputo scolpire in maniera sublime tanto da riuscire a ricavare dei ricercatissimi monumenti funebri unici nel loro genere (la Tomba di Ildebranda, la Tomba della Sirena, la Tomba del Tifone per citarne solo alcune) e rappresentano forse il più ravvicinato punto di convergenza tra opera dell’Uomo e forza della Natura.
  • Pranzo al sacco fornito dall’albergo.
  • Nel pomeriggio partenza per Roma dove l’arrivo è previsto in serata davanti alla Scuola.
Richiedi preventivo

Rimani aggiornato… iscriviti alla nostra newsletter!

Ho letto e accetto le condizioni descritte nell'Informativa sulla Privacy.